Il primo occhiale artigianale con l’anima digitale al MIDO 2017

In occasione del MIDO 2017, l’Eyewear Show più importante al mondo, FabbricaTorino presenterà il primo occhiale della storia con un’anima digitale, che parlerà direttamente con i propri utilizzatori, attraverso una app dedicata. La storica azienda che produce occhiali fin dagli anni ’30 guarda al futuro.

Per questo innovativo progetto FabbricaTorino ha impegnato la propria perizia artigianale nella creazione di un occhiale personalizzato dedicato al compositore, pianista e direttore d’orchestra Giovanni Allevi, una eccellenza italiana che in questi anni ha saputo reinterpretare con la sua arte musicale la tradizione classica, infondendola dei suoni del presente.

“L’occhiale Giovanni Allevi è un occhiale realizzato secondo i canoni più antichi della tradizione artigiana italiana, contestualizzato nel panorama digitale di oggi e proiettato al futuro, come avviene nelle composizioni del Maestro Allevi” – afferma Alessandro Monticone, amministratore delegato di FabbricaTorino.

L’Arte è l’incontro inatteso di forme, suoni e colori. FabbricaTorino è riuscita a realizzare un connubio tra l’arte della musica e l’arte dell’occhialeria, creando un occhiale figlio della più accurata selezione tra le migliori lastre di acetato italiano. L’occhiale GIOVANNI ALLEVI è infatti composto da un accoppiamento tra una lastra avana, da sempre simbolo di classicità ed eleganza, una lastra grigia ed una blu profondo trasparente, per creare giochi di rifrazione di luce in grado di trasmettere sensazioni uniche.

Le tre singole lastre vengono unite, distese a riposare 48 ore per ottenere un unico blocco di materiale resistente e modellate da mani artigiane, esperte ed appassionate. Successivamente al taglio, i frontali degli occhiali e le aste vengono scrupolosamente controllati uno ad uno, eliminando ogni piccola imperfezione. Dopo una serie di ulteriori minuziosi passaggi è il momento della burattatura, processo di levigatura della durata di 96 ore. Questo prezioso procedimento di lavorazione, utilizzando legnetti di betulla, oli minerali, pietra pomice e creme, dona agli occhiali di FabbricaTorino una lucentezza che conserveranno per tutta la loro vita. L’occhiale viene solo a quel punto assemblato, passando al controllo finale e ad un’ultima accurata lucidatura manuale, per ottenere una finitura perfetta. L’occhiale di FabbricaTorino è pronto quindi per essere indossato e vissuto, trasmettendo sensazioni di lucentezza, robustezza ed eleganza.

Il supporto tecnologico dell’occhiale è fornito attraverso l’app Let.life sviluppata dalla start up italiana italiana AD2014. Ogni occhiale Giovanni Allevi FabbricaTorino avrà un codice univoco tramite QR Code che permetterà allo smartphone di ricordare eventi di interesse personale come scadenze e memo inseriti dall’utente oltre ovviamente a ricevere sempre le ultime news sull’attività dell’Artista. L’app per smartphone e tablet è disponibile per iOS e Android.